Indirizzo e.mail

Per comunicazioni scrivi a: buonuscitapt@gmail.com

sabato 7 ottobre 2017

A buon fine

Stiamo ricevendo e-mail dalle persone che si sono viste recapitare la raccomandata dell'Agenzia delle Entrate  con la richiesta di importi IRPEF sulla Buonuscita.
Sono e-mail di ringraziamento per le nostre comunicazioni e quelle de IL POSTALE, ma soprattutto per il lavoro di alcune persone che da diversi luoghi della Penisola si sono immediatamente attivate. Grazie a questo, molti hanno potuto recarsi alla A.E. del proprio territorio e presentare istanza di annullamento.
Adesso buona parte di loro ha in mano la certificazione dell'accoglimento dell'istanza e la certificazione che «NON SONO PRESENTI IMPORTI A DEBITO» per i soggetti a tassazione separata per la Buonuscita liquidata nel 2013.

Riportiamo quanto ci scrive Lucia

«Ringrazio vivamente l'organizzazione per l'aiuto ricevuto per risolvere la questione della cartella di pagamento da parte dell'Agenzia Entrate per ulteriore IRPEF sulla buonuscita riscossa nel 2013, la somma richiesta era di €. 1567,94 euro, somma abbastanza ingente.
Ho telefonato al Fondo Buonuscita e, tramite mail, mi  hanno trasmesso, in poche ore, la dichiarazione richiesta.
Mi sono recata all'Agenzia delle Entrate di competenza, senza appuntamento, e ho esposto il problema.
Ho constatato che erano al corrente dell'inconveniente (avevano una circolare).
Mi hanno fatto firmare una Richiesta di esercizio di Autotutela e  assicurandomi che prima della scadenza del pagamento della cartella avrebbero annullato la stessa.
Risulta che nella compilazione del modello 770 il servizio buonuscita non ha considerato l'indennità Equipollente.
In attesa di informazioni riguardanti la rivalutazione della buonuscita distinti saluti.
Lucia»

Questo nostro lavoro ha anche evitato l'accensione di nuove posizioni con l'AE, ma...
Molti ex dipendenti postali non frequentano il web e certamente non essendo stati informati potrebbero aver pagato.
Hanno tempo 2 anni per chiedere il rimborso.
Passiamo parola, è un mezzo efficace ed ancora attuale, anche se insufficiente.
Certo, ci sarebbero altre possibilità. Ad esempio che la Gestione del Fondo estragga i dati ed informi direttamente i colleghi o che qualche Organizzazione Sindacale lo chieda.

giovedì 28 settembre 2017

Lavoro e Pensioni

Leggo, guardo, noto, anche in modo divertito, che il #Pd, od almeno la parte di esso che si occupa di Lavoro e Pensioni, si sbraccia negli ultimi mesi rispetto a protocolli quali #opzionedonnahttps://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx…# #aspettativadivita #advhttp://it.blastingnews.com/…/pensioni-che-cose-e-come-funzi… lavoratori precoci #Q41, prepensionamento e simili.
Ora sono tutti d'accordo con noi, con me, che da tempo propongo una revisione decisa ed immediata su quanto sopra descritto.
Allora faccio una proposta:
il Presiedente della Commissione Lavoro proceda subito ( ne ha la facoltà ) nel mettere a calendario questi provvedimenti in "sede Legislativa" (o "deliberante"), anche contro il suo Partito.
Cosa significa?
Significa che la Commissione Lavoro decide autonomamente senza l'intervento della Assemblea parlamentare che ne dilungherebbe enormemente i tempi e le discussioni.
Nessun testo alternativo automatico disponibile.Lo dico da ora: qualora si facesse questo passaggio annuncio il mio voto favorevole sulla proroga di Opzione Donna, sulla abrogazione della "aspettativa di vita" ( grimaldello che la Politica usa per mandarti in Pensione quando essa vuole ), sulla ancora attuale risoluzione del nodo "esodati", sulle varie questione dei lavoratori "postali" ed "ex Alitalia", sulla "Q41" "quota 41" che permetterebbe ai lavoratori precoci di andarsene a riposo dopo più di 40 anni di Lavoro, contributi e sudore.
Siamo al termine della attuale Legislatura, diamo un colpo di reni, anche a costo di scontentare i vari economisti che girovagano all'interno dei vari Partiti di maggioranza e che non hanno una minima idea di cosa vuol dire essere "precoci" o lavoratori di lungo tempo in catena di montaggio o sopra qualche impalcatura a zero gradi, oppure autonomi cui è stata negata l'#Apesocial.
Procediamo in questo senso Presidente Damiano?
Io ci sto, al contrario le varie conferenza stampa, piuttosto trasversali ( in termini politici ), restano solo fuffa pre elettorale.

Incontri del 27/09/2017

On. Franca Biondelli (Sottosegretaria al Lavoro)
Proseguendo con l'impostazione fin qui tenuta, quella di cercare un rapporto con le Istituzioni puntando sul coinvolgimento umano delle persone che temporaneamente sono chiamate in quel ruolo, il 27/09/2017 una delegazione del nostro Comitato ha incontrato l'On. Franca Biondelli.
A differenza del Sottosegretario Cassano (per fortuna ora si è dimesso) abbiamo potuto parlare direttamente con lei.
Abbiamo trovato una persona attenta a ciò che dicevamo. Si è potuto esporre compiutamente il nostro problema e chiedere fermamente di operare per un effettivo passaggio dalle parole ai fatti, dopo quasi 20 anni di mancata rivalutazione della Buonuscita (da 28/02/1998).
Lei ha convenuto sulla fondatezza di quanto chiedevamo e si è riservata di fare le verifiche su tempistica e strumenti necessari per agire, tenuto presente che si dovrà necessariamente passare dal MEF (Ministero dell'Economia e delle Finanza).
Si è impegnata a comunicarci l'esito dei passaggi che farà a breve, visto l'incombente fine della legislatura.
Ci è sembrata sincera e valutiamo positivamente l'incontro di questa mattina.
Con questo non vogliamo illuderci, né illudere altri. Semplicemente registriamo un deciso cambio di registro rispetto al muro di gomma trovato con l'ex sottosegretario Cassano.
Servirà la capacità di esserci, nei modi che dovremo costruire insieme.


Walter Rizzetto (Vicepresidente XI Commissione Lavoro - Camera dei Deputati)
Sempre questa mattina abbiamo incontrato l'On. Walter Rizzetto, al quale abbiamo chiesto se avesse novità sulla Risoluzione da lui presentata nel giugno 2017 e sollecitata all'inizio di settembre.
Ha risposto che anche questa (come altre) dovrebbe essere discussa a breve, ma la data ancora non è stata stabilita.
Lo sapremo una decina di giorni prima.
Per quel giorno vorremmo organizzare un presidio in Piazza Monte Citorio e per l'occasione dovremo essere in tanti per avere quella visibilità che finora non abbiamo avuto. 
Non basterà una delegazione.



mercoledì 27 settembre 2017

L'on. Biondelli incontrerà il Comitato Buonuscita

Franca BIONDELLI
L'On. Franca Biondelli, Sottosegretaria al Lavoro e Politiche Sociali ha accettato la nostra richiesta di incontro e questa mattina (27/09/2017) riceverà una nostra delegazione.

lunedì 25 settembre 2017

L'Agenzia Entrate e la Buonuscita (2)

Facciamo il punto
Grazie alle vostre segnalazioni e all’attivismo di Franco, Rosalba e altre persone in Italia, abbiamo potuto avere un panorama (ancora molto parziale) di come stanno andando le cose.
I colleghi che sono stati allo sportello territoriale dell’AE - saputo dell’errore nella compilazione del mod. 770/2014/redditi 2013 - si sono rivolti alla Fondo Gestione Buonuscita per chiedere spiegazioni.
Dalle verifiche fatte è emerso che, in effetti, per quell’anno c’è stato un errore materiale: sono stati compilati 2 campo del 770 al posto di altri. 

Precisiamo, a scanso di equivoci, che si tratta del "Sostituto d'imposta" 80034880411.
Il personale dirigente si è immediatamente messo in moto presso l’AE per porre rimedio a questa situazione e rilasciato idonea certificazione ai colleghi che l’hanno richiesta (qui sotto ne abbiamo ricostruito il testo).
Chi è andato recentemente agli sportelli territoriali dell’Agenzia delle Entrate si è sentito rispondere che conoscevano la situazione, che una e-mail interna diceva di accettare le istanze di annullamento della comunicazione. Così è stato a Ferrara, Varese, Reggio Calabria , Brescia …
In alcuni casi c’è già la comunicazione ufficiale dell’avvenuto annullamento, in altri le pratiche devono ancora essere lavorate, ma tutto sembra essersi instradato come ci si aspettava.
Tutto bene, dunque?
-          Da quel che si capisce, a questo punto dovrebbe essere scongiurata la lavorazione di nuove posizioni e il conseguente invio di allarmanti nuove raccomandate ad altri ex colleghi che hanno percepito la Buonuscita in periodi successivi.
-          Ma chi ha ricevuto la raccomandata dell’AE deve attivarsi personalmente e presentare istanza di annullamento.
-          Coloro che – invece - hanno già pagato hanno 24 mesi per presentare sitanza di rimborso all’AE territorialmente competente «per errata compilazione del mod. 770/2014 da  parte del FGBuonuscita» o formulazione simile.
Per le istanze di annullamento e di rimborso è bene chiedere al Fondo la certificazione necessaria.
Prendiamoci il compito di fare da passaparola verso i colleghi che, notoriamente – tra i postali – sono poco propensi all’uso dei mezzi informatici per comunicare.
Restiamo in contatto.


Dichiarazione del Fondo (ricostruzione)



giovedì 21 settembre 2017

L'Agenzia Entrate e la Buonuscita

L'Agenzia delle Entrate sta mandando ai dipendenti postali che hanno ricevuto la Buonuscita nel 2013 una richiesta di conguaglio che non tiene conto delle riduzioni dovute e correttamente applicateci dal Gestione Commissariale del Fondo Buonuscita (GFB).
Stiamo seguendo anche questa ulteriore, imprevista, tegola sulla nostra Buonuscita.
Daremo conto dei suoi sviluppi e chiediamo la collaborazione di tutti coloro che in qualche modo hanno già affrontato il problema per sapere come si è comportata l'A.E. del proprio territorio.
Potete farlo commentando il post o scrivendo a buonuscitapt@gmail.com
Diffonderemo ogni esito positivo sicché ciascuno possa utilizzarlo per lo sgravio dovuto.
Nel frattempo segnaliamo questa nota pubblicata il 20/09/2017 su IL POSTALE


domenica 10 settembre 2017

Perché si sappia

Dalla fine di luglio molti aderenti al nostro comitato hanno seguito l'esempio di Giuseppe Cinalli e quindi scritto ai componenti la commissione Lavoro della Camera chiedendo loro di sostenere la proposta risoluzione sulla Buonuscita presentata dall'On. Walter Rizzetto.
damiano_c@camera.itpolverini_r@camera.itrizzetto_w@camera.itbosco_a@camera.itairaudo_g@camera.italbanella_l@camera.itauci_e@camera.it; baldassarre_m@camera.itarlotti_t@camera.itbaldelli_s@camera.it baruffi_d@camera.itboccuzzi_a@camera.it catalano_i@camera.itcasellato_f@camera.itciprini_t@camera.itcominardi_c@camera.itdallosso_m@camera.itdellai_l@camera.itdisalvo_t@camera.itfassina_s@camera.itfedriga_m@camera.itfontana_c@camera.itgarnerosantanche_d@camera.itgentiloni_p@camera.itgiacobbe_a@camera.itgnecchi_m@camera.itgribaudo_c@camera.itincerti_a@camera.itlaboccetta_a@camera.itlavagno_f@camera.itlombardi_roberta@camera.itlomonte_c@camera.itmaestri_p@camera.itmartelli_g@camera.itmiccoli_m@camera.itmottola_g@camera.itparis_v@camera.itpiccolo_giorgio@camera.itpizzolante_s@camera.itprataviera_e@camera.itrostellato_g@camera.itrotta_a@camera.ittinagli_i@camera.ittripiedi_d@camera.itzappulla_g@camera.it
C'è chi ha scritto anche ad altri parlamentari, qualcuno - invece - solo ai "suoi", altri ancora solo a chi credeva potesse avere qualche potere di intervento. Insomma ciascuno secondo le proprie sensibilità.

Tra quelle persone in Parlamento, quelle evidenziate hanno firmato risoluzioni parlamentari o fatto interrogazioni per chiedere la risoluzione del nostro problema, ma da loro non sono giunte risposte.
L'unica a rispondere è stata solo l'On. Marialuisa Gnecchi, capogruppo PD in Commissione,  ha risposto alle e-mail.

In questa settimana il Parlamento ritornerà a lavorare a pieno ritmo. 
L'on. Rizzetto, uomo di parola,  ci comunica di aver sollecitato la discussione della risoluzione che ci riguarda presentata il 20/06/2017.

Vedi anche qui

venerdì 18 agosto 2017

Il PIL in crescita crea un margine da 3,5 miliardi

Risultati immagini per pilO no?
Annamaria Parente
Capogruppo PD in Commissione Lavoro al Senato
16 agosto alle ore 11:05
Ancora buone notizie per la nostra economia. La stima preliminare dell'#Istatda il #Pil in aumento dello 0,4%, al di sopra dei calcoli del Def. Dato che puó aprire spazi positivi per la imminente legge di bilancio #Avanti


Allora ci sarà spazio per un ragionamento sulla Buonuscita dei postali, che non viene rivalutata dal 20/02/1998?
Dopo 20 anni di mancata rivalutazione sarebbe ora. O no?


Sui giornali di oggi si legge:"Il PIL in crescita crea un margine da 3,5 miliardi". 
Mi domando: perché non destinare 100 milioni per intanto per i dipendenti di poste che hanno la Buonuscita bloccata al 28 febbraio 1998? 
C'è qualche politico che vorrebbe rispondere?
Mi piace Rispondi18 agosto alle ore 11:58